Natale, in calo la spesa per i libri


«Reggeranno giocattoli, alimentari e hi-tech, le cui vendite si manterranno stabili rispetto al 2010, lo stesso non si può dire per altri settori, per i quali i cittadini prevedono già da ora sensibili tagli di spesa» spiega il presidente del Codacons, Carlo Rienzi, all’Ansa.

In particolare, dal monitoraggio dell’associazione sulla propensione all’acquisto degli italiani durante le festività, pare che tra i beni «a rischio» ci siano anche i libri, fino ad oggi classico regalo su cui ripiegare anche per un’utenza disposta a spendere poche decine di euro.

Accanto ai libri se la passano male anche il settore dell’abbigliamento, delle calzature, quello dei viaggi, e il settore profumeria ed estetica, per i quali si raggiungeranno forti diminuzioni delle vendite con picchi fino al -20%.

Insomma, si teme un «Natale nero sul fronte delle vendite – spiega il Codacons – probabilmente il peggiore dell’ultimo decennio, con ripercussioni per il commercio e per i negozi, migliaia dei quali sono a rischio chiusura entro il 2012».

Da Giornale della Libreria

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...